Marion Eckstein

Marion Eckstein : A. Vivaldi: "Cessate omai cessate" RV 684 - Marion Eckstein

Antonio Vivaldi - Cantata RV. 684

Live-Mitschnitt
Sommersprossen Rottweil

Marion Eckstein, Mezzosopran
Sergio Azzolini, Leitung

Recitativo
Cessate, omai cessate,
rimenbranze crudeli d'un affetto tiranno;
Già barbare e spietate
mi cangiaste i contenti in un immenso affanno.

Cessate, omai cessate,
di lacerarmi il petto,
di traflger mi l'alma,
di toglier al mio cor riposo, e calma.
Povero core afflitto e abbandonato,
se si toglie la pace un affetto tiranno,
perche un volto spietato, un alma infida
la sola crudeltà pasce ed annida.

Aria
Ah, ah ch'infelice sempre
me vuol Dorilla ingrata,
Ah sempre piu spietata;
M'a stringe à lagrimar.
Per me non v'è nò,
non v'è ristoro
Per me non v'è nò,
non v'è più speme.
Eil fier martoro e le mie pene,
solo la morte può consolar.
------------
Photo by Schelpmeier